Rifondazione per la sinistra

Un manifesto per la rifondazione

Una chiara risposta politica

Posted by carbonetti battistino su 4 agosto 2008

Trascrivo questo articolo pubblicato dalla “Gazzetta” per rispondere con i fatti alle accuse di cosidetti compagni/e della Puglia. Questo è fare poltitica di sinistra, non parole, fatti.

«In Puglia clandestini hanno diritto alla salute»

Così il presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola, che ha firmato una intesa con Comuni e Acquedotto Pugliese per creare nelle campagne del Foggiano punti di assistenza igienico-sanitaria per gli immigrati impegnati nella raccolta del pomodoro. Vendola: la Puglia finanzierà il Centro sulle malattie dei migranti scippato a Foggia dal Governo Berlusconi

BARI – «La Puglia dà risposte all’avanguardia, risposte controcorretente rispetto a quello che sta avvenendo in Italia» ed è «stata scatenata una grande offensiva affinchè a nessun immigrato sia negato il diritto alla sanità, ai servizi igienici, all’acqua». Lo ha detto il presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola, che oggi ha firmato una intesa con Comuni e Aqp per la realizzazione nelle campagne del foggiano di punti di assistenza igienico-sanitaria per gli immigrati impegnati nella raccolta del pomodoro.

«Noi vogliamo – ha detto Vendola – che l’immigrazione entri dentro il nostro modello di welfare come fosse una grande ricchezza e non un probelma».

«Dobbiamo in tutti i modi, ciascuno con le proprie forze, – ha aggiunto – lavorare per costruire la società della convivialità, dell’accoglienza, dei diritti di tutti».

Ha anche ricordato la denuncia fatta nel 2007 da Medici senza Frontiere che avevano fotografato situazioni di schiavitù di lavoratori immigrati nelle campagne della Puglia tanto da produrre una eco mondiale e da interessare il Parlamento europeo.

«Noi – ha detto Vendola – abbiamo reagito duramente, e nei giorni scorsi abbiamo deciso che tutti gli stranieri presenti sul nostro territorio debbano fruire del diritto alla salute, perchè non può essere mai e per nessuno impedito l’accesso alla cura in caso di necessità».

«Abbiamo deciso di portare insieme all’Aqp – ha detto Vendola – il diritto all’acqua potabile nelle campagne della Capitanata, considerando che la maggior parte di questi giovani lavoratori sviluppano patologie gastrointestinali a causa della non accessibilità di acqua potabile».

«Abbiamo distribuito servizi igienici di campo, abbiamo un patto – ha proseguito – con Medici senza Frontiere, la Asl di Foggia ha aperto 20 ambulatori, e stiamo vivendo l’esperienza di albergo diffuso, di quelle strutture cioè dove con 5 euro al giorno un migrante ha un letto, l’assistenza legale, un corso di lingua italiana, la possibilità di utilizzare le tecnologie informatiche per comunicare con i propri cari».

«Stiamo mettendo insieme – ha aggiunto – quegli elementi che consentano a noi di non vergognarci perchè noi siamo terra che accoglie: coloro che vengono qui a cercare lavoro hanno diritto di essere accolti e rispettati».

Un medico di Medici senza frontiere ha ricordato che nell’estate del 2003 gli operatori di Msf entrarono per la prima volta in contatto con la drammatica realtà della provincia di Foggia, dove circa 1.400 richiedenti asilo vivevano in un edificio semi distrutto e fatiscente, privi dei più elementaro servizi (acqua, energia, bagni) e in condizioni di sovraffollamento. Tutti gli stranieri lavoravano alla raccolta del pomodoro come lavoratori stagionali.

VENDOLA: LA PUGLIA FINANZIERA’ IL CENTRO SULLE MALATTIE DEI MIGRANTI SCIPPATO A FOGGIA DAL GOVERNO BERLUSCONI
«Coloro che vengono qui a cercare lavoro hanno diritto ad essere accolti e rispettati e di fronte al fatto che il Governo Berlusconi ci ha scippato, ha scippato Foggia di 5 milioni di euro che servivano per un’importante esperienza medico-scientifica legata all’ospedale San Gallicano di Roma, cioè l’esperienza del Centro per le malattie per migranti, la Regione Puglia investe proprie risorse affinchè quell’esperienza possa comunque realizzarsi».

Lo ha affermato il presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola, a margine di una conferenza stampa convocata per presentare i punti di prima assistenza igienico-sanitaria per lavoratori immigrati nel foggiano. «In tutti i modi noi dobbiamo lavorare per costruire la società della convivialità, dell’accoglienza – ha concluso – dei diritti di tutte e di tutti».

1/8/2008

Fonte:

http://www.lagazzettadelmezzogiorno.it/ … tegoria=11

Annunci

8 Risposte to “Una chiara risposta politica”

  1. […] sconosciuto: […]

  2. Vincenzo said

    Ben fatto. Bene Vendola. Con questa azione ha dimostrato di essere un buon amministratore del PRC. E allora?
    Ma chi ha mai detto che non lo è? Al congresso è stata bocciata la sua linea politica sul futuro di Rifondazione, non la sua capacità di amministratore.

    Cari compagni di Rifondazione per la sinistra, vi faccio un appello. Accettate la nuova linea politica voluta dalla maggioranza (risicata, ma pur sempre maggioranza) e pensiamo tutti insieme al rilancio del partito e non a dimostrare che una parte è migliore dell’altra. Altrimenti di rifondazione 8comunista, di sinistra o qualsiasi altra cosa voglate scrivere) non ne resterà più nulla.

    Vincenzo

  3. nonviolento said

    Sorprendente, non faccio che leggere, anche in questo blog, messaggi in cui iscritti della UNO pugliesi accusano di tutto e di più Vendola. Colpa sua se gli operai hanno fischiato FERRERO, SCRIVE UNA COMPAGNA DI TARANTO, AL CONGRESSO DAL PALCO è STATO ACCUSATO DI ESSERSI ISTITUZIONALIZZATO E DI NON FARE IL GOVERNATORE DI SINISTRA. Tra i due messaggi in questo blog e quelli leggibili sul sito della Due, sul blog di Mantovani, sul sito dell’Ernesto o di Falce e Martello saranno centinaia i messaggi che accusano Vendola di essere lontano, fuori dalla linea di un buon amministratore di sinistra, di essere un cattogay e via così ed ora bello bello arriva il nostro Vincenzino che scrive ,quando mai, chi lo ha mai detto. Scusate cari compagni/e, non per fare della sottile ironia, ma siete anadati a scuola da Bondi? Una non linea dovresti scrivere, perchè è talmente intreccio di tre linee che afferma cose che poi smentisce. Sulla non violenza ne riafferma il valore, per poi ridurne il significato a semplice testimonianza, sulla Sinistra Europea ne riafferma l’esitenza per poi ridurla al nulla riavviando un percorso con chi, il PdCI, ne è sempre stato accanito oppositore, rifiutando il suo programma come programma per le europee, come invece faranno i trenta partiti aderenti. Perchè il 47% del partito dovrebbe adeguarsi, non sarebbe più logico che invece il risicato 51% accettase un compromesso con la restante metà del partito, come di fa a parlare di unità, quello che chiedete è una resa senza condizioni, ma che cosa pensavate che il nostro fosse solo giochetto di potere, che nessuno di noi credesse fino in fondo alla linea della mozione DUE? Siete così abituati ai giochetti di potere interni che pensate davvero che tutti noi dicessimo, beh abbiamo giocato e perso ora palla al centro e via, stiamo scherazando, per chi ci prendete per dei quaraquaqua come certi ex maggioranza che hanno cambiato bandiera come i polletti di latta sui tetti delle cascine?

  4. francesco said

    Al compagno Vincenzo vorrei ricordare che i compagni pugliesi della mozione 1 hanno manifestato contro Vendola, con fischietti, striscioni e finanche un documento firmato da compagni autorevoli come Mimmo Caporusso ed Imma Barbarossa, sotto la sede della Regione Puglia, immagino contestando il suo ruolo da amministratore…

  5. mau68 said

    Francesco Dice:5 Agosto 2008 a 4:40 pm ” compagni pugliesi della mozione 1 hanno manifestato contro Vendola, con fischietti, striscioni e finanche un documento firmato da compagni autorevoli come Mimmo Caporusso ed Imma Barbarossa, sotto la sede della Regione Puglia, immagino contestando il suo ruolo da amministratore…”

    per favore smettiamola con fatti non veri… nessuno del PRC (di qualsiasi mozione 1-2-3-4-5-6-7 ecc) ha mai manifestato contro il comp vendola come amministratore … ma per le affermazioni riguardo ad alcuni fatti specifici dell’iter congressuale…
    se è lecito essere in dissenso con l’attuale maggioranza del partito… la polemica deve essere su dati di fatto non inventati…

  6. Francesco said

    @mau68 il mio appunto non era sulla liceità di manifestare il proprio dissenso, ci mancherebbe altro. Contestavo l’opportunità di farlo sotto la sede della Regione Puglia, una sede istituzionale appunto, per mere beghe da pollaio

  7. nonviolento said

    Non ti sembra alquanto provocatorio organizzare una manifestazione per fatti o parole del nostro congresso sotto la sede della regione? Non ti pare che agendo in questo modo quei/le “compagn*” hano delegittimato l’unico governatore comunista? Quale autorevolezza può avere un dirigente che subisce una manifestaziuone contraria da parte di iscritti del suo stesso paritto, quella azione è stata una vera aggressione al compagno Vendola, al suo prestigio, organizzata oltretutto da dirigenti nazionali del partito a cui egli stesso appartiene. E’ stato un atto di una scorretezza unica, chi lo ha fatto ed organizzato dovrebbe , lui, essere allontanato dal partito. Pur essendo in disaccordo con il 99% delle cose che dice e fa io non mi sognerei mai di organizzare e partecipare ad una manifestazione, per un qualsivoglia motivo, che abbia come abiettivo un rappresentante del mio partito alla Regione Liguria e considererei chiunque ci partecipasse, anche se fossero compagn* della mia area, come degli imbecilli. La differenza fra chi pensa politico e chi invece fa solo del tifo è tutta qui caro Mau, nelle mie parole e nella tua giustificazione.

  8. mau68 said

    vendola nonostante le deliberazioni del prc votò a favore e la fiducia al governo dini!!!
    questo fatto dopo le dichiarazioni fatte dal segretario nazionale e dal capogruppo in parlamento…
    pertanto vendola sconfessò tutto il gruppo dirigente del partito dentro la più alta assise democratica:
    NON FU ALLONTANATO!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: