Rifondazione per la sinistra

Un manifesto per la rifondazione

L’area di Rifondazione per la Sinistra in Sardegna

Posted by carbonetti battistino su 15 settembre 2008

LE RISULTANZE DEL VII CONGRESSO NAZIONALE DEL PRC ( MA IN SARDEGNA E’ UN’ALTRA MUSICA ).

Al di la degli esiti nazionali, contradditori e precari, il congresso del Prc- Se ha sancito formalmente ( e perciò giuridi camente ) un risultato di portata storica per Rifondazione e per la Sinistra sarda: IL RICONOSCIMENTO STATUTARIO DELLA AUTONOMIA POLITICA ED ORGANIZZATIVA DEL PARTITO IN SARDEGNA,
Una grande vittoria.
Sul punto, la proposta congressuale del documento ” 2 ” ( Vendola, Bertinotti ) aveva già ottenuto in Sardegna il voto diretto e nominativo della larghissima maggioranza degli iscritti; ora questa proposta è divenuta ” Statuto ” cioè regola interna, valida e vincolante per tutto il Partito, anche nazionalmente.
Perciò la proposta politica e programmatica e le rappresentanze politiche anche sovra-regionali sono e saranno quelle che democraticamente ed autonomamente decideranno gli organismi legittimi del Partito in Sardegna. Una grande prospettiva di sviluppo si apre in Sardegna per Rifondazione e per tutta la Sinistra sarda.

Fonte: blog di Luciano Uras ” INNANZUTTO IL LAVORO “

Annunci

16 Risposte to “L’area di Rifondazione per la Sinistra in Sardegna”

  1. Rifondazione per la Sinistra a Cagliari. said

    Per essere precisi va detto che a Cagliari l’area politico-culturale era già nata a fine luglio. Infatti il 30 luglio 2008 c’era stata una conferenza-stampa presso l’hotel Margherita appunto nel capoluogo sardo.

  2. Rifondazione per la Sinistra a Cagliari. said

    Vi segnalo il sito internet con relativo bloghttp://www.rifondazionecagliari.blogspot.com.

  3. Rifondazione per la Sinistra a Cagliari. said

    Segnalo il sito internet con relativo blog della federazione di cagliari del PRC:

    http://www.rifondazionecagliari.blogspot.com

  4. ..Rifondazione per la Sinistra a Cagliari said

    Vi segnalo il sito internet e il blog del Prc di Cagliari:

    http://www.rifondazionecagliari.blogspot.com

  5. Marco Renzini said

  6. Marco Renzini said

    Vedo che adesso si possono inserire notizie e commenti e quindi ne approfitto per segnalare il sito internet e il blog del PRC di Cagliari:

    http;//www.rifondazionecagliari.blogspot.com

  7. NASCE IN SARDEGNA IL PARTITO DI ANTONIO GRAMSCI E DI EMILIO LUSSU said

    PER RIFONDAZIONE, PER LA SINISTRA SARDA, NASCE IN SARDEGNA IL PARTITO DI ANTONIO GRAMSCI E DI EMILIO LUSSU

    La novità statutaria che il partito sardo è riuscito ad avere nel congresso di Chianciano segna una conquista storica.
    L’autonomia politica ed organizzativa del partito in Sardegna conquista per intanto un ancoraggio sicuro nel riferimento ” al pensiero di Antonio Gramsci e di Emilio Lussu in tema di sentimento nazionale, di democrazia effettiva e di autogoverno di popolo “.
    Per il nuovo statuto del PRC-SE è prerogativa esclusiva del partito in Sardegna la proposta politica e programmatica per il progetto di sviluppo e di nuova Rinascita: la scelta delle proprie rappresentanze politiche a tutti i livelli, anche nazionali ed europei, la diffusione dei mezzi di sostegno per la partecipazione politica di tutte le strutture di base.
    Il partito e tutta la sinistra sarda dispongono oggi, finalmente, degli strumenti più adeguati per una fase di nuova crescita, a difesa dei valori inderogabili del lavoro, della socialità, della soggettività collettiva, istituzionale e politica.
    Sui temi della nuova Autonomia, della Rinascita e della costruzione in Sardegna di una autentica Sinistra di popolo, è previsto per il prossimo mese di settembre un convegno internazionale con la partecipazione di Fausto Bertinotti. E ciò anche in preparazione del congresso regionale del partito che si svolgerà nel prossimo mese di ottobre.

    Dal blog ” Innanzitutto il lavoro ” di Luciano Uras

  8. VERSO LA COSTRUZIONE DI RIFONDAZIONE PER LA SINISTRA said

    In Sardegna la stragrande maggioranza dei Circoli esistenti nel territorio nel corso del recente congresso del PRC ha premiato largamente la mozione n° 2 MANIFESTO PER LA RIFONDAZIONE, pimo firmatario il compagno Nichi Vendola.

    A CAGLIARI con una percentuale del 61,1% e con 21 circoli di base su 31.

    A NUORO con il 71,2% e con 13 circoli su 20.

    A SASSARI con il 63,6% e con 11 circoli su 19.

    Nel SULCIS IGLESIENTE con l’80,3% e 9 circoli su 10.

    Nell’OGLIASTRA con l’88,5 % e 2 circoli su 5.

    In tutta la Sardegna la mozione 2 MANIFESTO PER LA RIFONDAZIONE si era affermata con una percentuale del 61,1%, in cinque federazioni su otto.

    La fonte dei dati è quella della mozione 1 di Ferrero, Rifondazione in movimento.

  9. MARIANO STRAZZERI, SEGRETARIO PROVINCIALE DEL PRC DI CAGLIARI said

    MARIANO STRAZZERI, ELETTO SEGRETARIO PROVINCIALE DEL PRC

    A conclusione del Congresso Provinciale ( 19 luglio 2008 ) di Cagliari, che ha visto la netta affermazione, con oltre il 60% dei voti, della ” mozione Vendola “, quella che si riferisce nazionalmente alle posizioni politiche di Fausto Bertinotti, è stato eletto segretario Mariano Strazzeri.
    Sessantanni, cagliaritano, operaio del settore chimico.
    Mariano Strazzeri è stato dirigente sindacale in fabbrica nell’area industriale di Macchiareddu e segretario territoriale della Filcea, presidente della Camera del Lavoro di Cagliari.
    Attualmente è componente della segreteria regionale del PRC-Sinistra Europea e consigliere comunale di Elmas, dove fino a qualche mese fa ricopriva la carica di vicesindaco.

    Le notizie sono riprese dal sito internet di Luciano Uras

  10. SITO INTERNET DI LUCIANO URAS said

    Luciano Uras è consigliere regionale del Partito della Rifondazione Comunista.

    Ha un sito internet con relativo blog “INNANZITUTTO IL LAVORO “:

    http://www.lucianouras.it/

  11. io said

    Certo, in Sardegna si è vinto…ma fors ei compagni dovrebbero ricordare che siamo un partito e non un sindacato INNANZITUTTO IL LAVORO…quando poi la disoccuopazione imperversa dimostra quanto si è lontani dalla società. E’ diverso sapete sare seduti o lavorare nei palazzi di governo e, invece, camminare tra la gente? si è diverso e queste differenze si notano anche dentro di noi. E poi basta stare lì a parlare sempre della stessa cosa LAVORO o SARDISMO alternati come due parti di una stessa moneta.
    NON è così. Adesso spunta EMILIO LUSSU, questoè il massimo.pensavo di essere iscritto ad un partito comunista….forse anche pacifista… forse non violento…ma se ci ispiriamo a emilio lusso ahimè qualcosa…. perdiamo

  12. SASSARI: PER UNA SINISTRA UNITA E PLURALE. said

    Associazione per la Sinistra unita e plurale di Sassari

    GIOVEDI’ 20 NOVEMBRE ore 18

    presso il circolo Enrico Berlinguer
    per la Sinistra

    via Oriani, 31.

    SASSARI

    Per una discussione aperta sul tema dell’unità a sinistra
    alla luce delle ultime novità emerse nel dibattito nazionale.

    Per adesioni, informazioni e proposte, scriveteci all’indirizzo sxunita@gmail.com e partecipate alle nostre riunioni.

  13. SARDEGNA: LA COSTITUENTE DELLA SINISTRA. said

    A Cagliari l’Assemblea Costituente della Sinistra in Sardegna. Forte preoccupazione per la condizione del bilancio comunale della città
    Da Alghero la Sinistra del XXI secolo.

    ALGHERO – Si è tenuta nei giorni scorsi a Cagliari nella sala dell‘ex Lazzaretto di Sant’Elia, l’Assemblea Costituente della Sinistra in Sardegna. All’assise hanno partecipato il Coordinatore nazionale di Sinistra democratica Claudio Fava e i promotori della Costituente Giuliano Giuliani e Moni Ovadia, oltre ad un elevato numero di delegati, anche del coordinamento algherese di Sinistra democratica, dai quali è emersa la determinazione di riconquistare lo spazio politico e i consensi elettorali persi dopo la dura sconfitta di Aprile.

    Il 13 dicembre si terrà a Roma l’Assemblea Nazionale, punto di partenza di un processo da sottoporre a gennaio a una consultazione di massa attorno ad una carta di intenti, un nome, un simbolo, regole condivise. La Sinistra, dunque, ritorna in campo, perseguendo il progetto di ricostituirsi quale soggetto politico forte e coeso nel paese, di riproporre con forza i valori della giustizia sociale e della uguaglianza così come sancita dalla nostra Costituzione, fortemente compromessi da anni di politiche di destra, liberiste e antipopolari.

    «In una fase di grave crisi economica, che alimenta nuove dipendenze sociali e povertà diffuse – precisano – l’assenza della sinistra dal parlamento nazionale, determina un vuoto politico-programmatico, che non può essere colmato né all’attuale maggioranza di governo né dai partiti dell’opposizione, incapaci di promuovere decise misure redistributive e di tutela del lavoro che facciano ripartire la domanda interna e i consumi delle famiglie. In Sardegna, alla crisi economica, che vede nell’attacco alla chimica e in una incipiente deindustrializzazione delle zone interne, i suoi aspetti più preoccupanti, si è aggiunta, da qualche giorno, una delicata crisi politica, a causa delle dimissioni di Renato Soru».

    «L’augurio, nell’interesse di tutti i sardi, è che la crisi sia superata al più presto, così da concludere una legislatura di straordinario valore politico, per certi versi storica, che ha portato la Sardegna alla ribalta nazionale ed internazionale. Per poter proseguire nella strada iniziata nel 2004 – precisa Sinistra democratica – è necessario riproporre una coalizione di centro-sinistra che trovi compattezza intorno ad alcune chiare linee guida programmatiche, persuadendo, in particolare, gli elettori sardi, che le scorciatoie basate sulla speculazione edilizia e sul consumo di territorio che certamente proporrà la destra del metro-cubo in campagna elettorale, non producono benessere reale e uno sviluppo duraturo e sostenibile».

    «Forte preoccupazione desta, inoltre, la condizione del bilancio comunale della nostra città, in aria di dissesto finanziario, alle prese con una gestione esternalizzata della riscossione dei tributi di competenza, assolutamente superficiale se non peggio, e conseguenza di un nefasto approccio “ideologico”, secondo il quale tutto ciò che è gestito dal privato funziona meglio ed è più efficiente di una gestione pubblica. Alla quale – scrivono da Sinistra democratica – va aggiunta l’altrettanto ideologica prassi di utiizzo di derivati finanziari, con i quale anche il Comune di Alghero si è indebitato e di cui potremo pagare pesanti conseguenze in futuro».

    Una sinistra forte serve anche per contrastare questi dannosi luoghi comuni liberisti privi di alcun fondamento reale. A tal fine, è imprescindibile la realizzazione di una lista unitaria della sinistra algherese, anche in previsione delle paventate elezioni comunali, conseguenza delle possibili dimissioni del “Sindaco del 65%”, al quale, evidentemente, delle condizioni in cui versa la sua città, interessa poco.

    Il Quotidiano di Alghero

  14. SARDEGNA: LA SINISTRA CON SORU.. said

    SARDEGNA: LA SINISTRA CON SORU.
    *******************************
    *******************************

    SARDEGNA: REGIONALI, LA SINISTRA SOSTIENE SORU CANDIDATO.
    *********************************************************
    (AGI) – Cagliari, 31 dic. – Il coordinamento regionale de La Sinistra – che comprende Sinistra Democratica, l’associazione Unire la Sinistra e cittadini senza tessera che aderiscono al progetto della Costituente per la Sinistra – ha deciso ieri, dopo un’assemblea a Cagliari, di partecipare alla prossima competizione elettorale nella coalizione di centrosinistra, con Renato Soru candidato presidente. Le liste – anticipano l’ex deputato Pietro Maurandi e i consiglieri regionali uscenti Tore Serra e Paola Lanzi – avranno un simbolo “che richiama il progetto per la nascita di un partito della Sinistra”. La Sinistra presentera’ “un programma che, partendo dalle scandalose disuguaglianze fra cittadini e fra territori si proponga di lanciare un nuovo processo di sviluppo”. Simbolo e linee programmatiche saranno presentati nei prossimi giorni.

    *********************

    SARDEGNA: LA SINISTRA CON SORU.
    *******************************
    I promotori della lista La Sinistra per le elezioni in Sardegna già oggi fanno parte in consiglio regionale del Gruppo Sinistra Autonomista.
    Tore Serra è uscito dal PDCI, Paola Lanzi dal PRC.
    Pietro Maurandi era stato eletto con i DS.
    Fanno parte del Gruppo Sinistra Autonomista anche altri due consiglieri regionali: Giuseppe Fadda e Paolo Antonio Licheri entrambi provenienti dal PRC.

  15. Carloforte said

    e il circolo di Carloforte lo sapete che è stato commissariato senza neanche un tesserato?

    chi lo doveva indire il congresso senza un’iscritto?

    http://www.carloforteprc.net

  16. SARDEGNA: RIFONDAZIONE PER LA SINISTRA said

    E Rifondazione per la Sinistra in Sardegna
    Autonomia
    e Federalismo democratico

    Confermiamo unanimemente il documento autonomo già rappresentato in sede di direzione nazionale. Rifondazione per la Sinistra in Sardegna, per decisione congressuale democraticamente assunta con voto diretto degli iscritti, ha scelto in modo chiaro la propria connotazione autonomista e federale come tratto costitutivo, irrinunciabile ed inderogabile, della nuova soggettività della Sinistra. Una Sinistra di alternativa, unitaria e plurale, ispirata al pensiero di Antonio Gramsci ed Emilio Lussu; una Sinistra che deve essere costituita a partire dai territori, dalla più consapevole espressione delle soggettività sociali, dalla totale rottura dello schema centralistico e perciò dalla riforma strutturale del modo di essere della Sinistra. In tal senso noi facciamo e faremo la nostra parte contribuendo con tutte le nostre forze al buon esito della costituita associazione della Sinistra Federale Sarda. Perciò la nostra posizione è nella sostanza autonoma e convergente rispetto all’area di Rifondazione per la Sinistra, sia con quanti nell’attuale fase ritengono di permanere nel Prc, sia con quanti ritengono di perseguire i medesimi obiettivi politici unitari con diverse modalità. La nostra permanenza, oggi, nel Prc è esplicitamente finalizzata: non significa alcuna rinuncia al carattere di novità sostanziale che deve assumere la politica, a sinistra, nei partiti esistenti o da fare esistere; vale a dire la scelta di un modello federativo partecipato, fondato sulla parificazione dei ruoli dirigenti fra autonome e unitarie strutture territoriali. Per noi il tema vero della fase presente non è la “scissione si” o la “scissione no”, ma invece la costruzione, che riguarda tutti, di una Sinistra capace, per idealità e condotta pratica, di rispondere adeguatamente ai buoni diritti sociali e civili delle persone e delle comunità di popolo.

    Luigi Cogodi direzione nazionale, presidente Cpr Sardegna; Michele Piras Cpn, segretario regionale Sardegna; Luciano Uras Cpn, capogruppo Regione Sardegna; Romina Congera Cpn, assessore regionale; Marilena Coni Cpn; Giustina Cogodi Cpn; Nicola Culeddu Cpn; Giancarlo Sias Cng

    17/01/2009
    LIBERAZIONE

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: