Rifondazione per la sinistra

Un manifesto per la rifondazione

Rifondazione per la sinistra a Trani (BA)

Posted by rifondazioneperlasinistra su 22 settembre 2008

Oggi 22 Settembre 2008, alle 19.00, a Trani, presso la sede di Rifondazione Comunista, incontro di Rifondazione per la Sinistra per organizzare l’iniziativa del 27 Settembre

Annunci

7 Risposte to “Rifondazione per la sinistra a Trani (BA)”

  1. mau68- scissione in piemonte said

    Lo strappo da Rifondazione: per la Costituente di Sinistra.
    Domenica 21 Settembre 2008 22:25
    Abbiamo deciso, con Sergio Vallero – Presidente del Consiglio provinciale -, di ritenere conclusa la nostra esperienza politica dentro Rifondazione Comunista. Le motivazioni sono molteplici e comunque saranno riprese in varia maniera dagli organi di stampa, oltre ad essere oggetto di una prossima conferenza stampa. Il motivo principale resta comunque la convinzione che non sia possibile derogare oltre la costruzione di una Costitutente della Sinistra, di una nuova possibilità di ricostruire la Sinistra in tempi politicamente utili, pena la completa emarginazione delle nostre ipotesi politiche all’interno della società, come peraltro sta già avvenendo. Penso che questo sia il momento in cui superare le incertezze e i tatticismi, che rappresentano oramai il segno di una paura politica imperdonabile. Ognuno di noi, nei diversi momenti della vita, può scegliere di rompere gli indugi ed agire o di attendere, vedere come vanno le cose e lasciarsi trasportare dalle decisioni di altri. Nessuno sceglie sempre la stessa opzione. Oggi scelgo semplicemente, insieme ad altri, di essere conseguente alle mie idee e di non far decidere, attendisticamente, altri al posto mio. Esercito il diritto di giudicare nella mia coscienza ciò che ritengo giusto ed ingiusto, perché anche la disciplina di un partito non può spingersi fino a distruggere la coscienza della propria personalità individuale. Questa facoltà di giudizio morale è un diritto, o, meglio ancora, un dovere che non è possibilein nessun caso delegare ad altri.
    Domattina mi confronterò con il Presidente della Provincia di Torino rimettendo a disposizione le deleghe assegnatemi, per valutare politicamente se interrompere o meno il rapporto fiduciario che è alla base delle relazioni tra un Presidente ed i propri Assessori. Con molta serenità.
    Dorino PIRAS , Assessore Ambiente prov. Torino

    anche un primo commento all’uscita:
    Alberto – PRC Ivrea (TO) :
    Rispetto la posizione scelta, non ne condivido la strategia e il momento
    attuativo; ritengo infatti che le/i compagne/i che non si ritrovano nel PRC del
    dopo-congresso debbano scegliere se stare nel partito o meno, avrebbero dovuto
    anzi farlo non appena terminato il Congresso se il partito non fosse stato piu’
    rappresentativo delle proprie convinzioni, del proprio agire.
    Ritengo grave il
    permare nel partito e inopportuna la creazione di un nuovo gruppo in Provincia:
    ricorda che tu sei stato eletto anche grazie ai voti di compagne e compagni che,
    certamente, non avrai contattato personalmente per prendere questa decisione.

  2. Antonino Orlando said

    Appunto !, oggi la costruzione di un soggetto politico unitario di sinistra non è più derogabile.
    NOn c’è più tempo da perdere.
    Chi vuole correre dietro ai fantasmi lo faccia pure, chi inviece viene da una storia autorevole, quella del PCI, non può immaginare che quella nobile tradizione venga attualmente rappresentata dai vari ferrero, ferrando, turigliatto, diliberto ecc. ecc..
    Oggi, costruire una nuova sinistra che dia vita ad un nuovo centro sinistra è una necessità storica per poter ancora rappresentare adeguatamente i lavoratori dipendenti, i giovani precari, i pensionati, e più in generale tutti i lavoratori, anche quelli autonomi, che ogni mattina si alzano e timbrano il cartellino o si recano nei luoghi di lavoro e si vedono sempre di più buste paga da fame, che non bastano ad arrivare a fine mese.
    Una sinistra, se vuole essere ancora tale deve ripartire da lì, dal lavoro e dal mondo del lavoro. Poi da lì stringere alleanze con tutte le forze produttive sane e oneste che continuano ancora adesso ad esserci in Italia.
    Quel famoso incontro di cui parlava il caro e mai dimenticto Palmiro Togliatti.
    L’incontro tra classe operaia e ceti medi.
    Vi prego lasciamo perdere le chimere, le utopie e guardiamo alle tasche sempre più vuole dei lavoratori.
    lasciamo al loro triste destino i velleitari, i massimalisti, gli estremisti i neo gruppettari e diamo vita ad un nuovo grande partito della sinistra italiana, un partito deocratico, di massa, riformista e di governo.
    Solo così le masse italiane potranno ancora riconoscersi nella sinistra e nei nuovi rappresentanti.

  3. mau68- said

    da La Repubblica di Torino

    La decisione di Piras, Vallero & co piace invece, e molto, nel Pd. Piace a Caterina Romeo, coordinatore provinciale: «Credo sia un fatto importante». Andrea Giorgis capogruppo in Sala Rossa va oltre: «Sarebbe auspicabile – dice – che in Comune si aprisse una possibilità come quella indicata da Vallero in Provincia». Giorgio Merlo, deputato del Pd, conclude: «È un´iniziativa che va sostenuta e incoraggiata anche guardando alle prossime elezioni amministrative. È l´unica via per rinnovare un´alleanza di centrosinistra coerente e non esposta a contraddizioni insanabili».

  4. nonviolento said

    La decisione di Piras, Vallero & co piace invece, e molto, nel Pd. Piace a Caterina Romeo, coordinatore provinciale: «Credo sia un fatto importante». Andrea Giorgis capogruppo in Sala Rossa va oltre: «Sarebbe auspicabile – dice – che in Comune si aprisse una possibilità come quella indicata da Vallero in Provincia». Giorgio Merlo, deputato del Pd, conclude: «È un´iniziativa che va sostenuta e incoraggiata anche guardando alle prossime elezioni amministrative. È l´unica via per rinnovare un´alleanza di centrosinistra coerente e non esposta a contraddizioni insanabili».
    Beh questo è quello che pensano loro, che stranamente coincide con quello che pensate voi, ma che forse è del tutto diverso dalle intenzioni di chi ha agito. Ad andare a leggere gli atti mi pare che le posizioni poltiche espresse da chi ha scelto questa nuova strada unitaria siano sempre stet coerenti con le scelte della sinistra e del movimento.ma questo interessa poco a Mau, l’importante epr lui è farci passare come stuoino del PD. Ad oggi non è ancora momento di polemiche crude, ma verrà il momento, con dati e fatti e non parole, di dimostrare chi veramente negli accordi preelettorali e nelle giunte si è adagiato a stuoino del PD oltre il lecito.

  5. mau68- said

    povero “violento bonzo”…

    fornire informazioni sulle dichiarazioni di esponenti del Pd sono la scusante per “il violentissimo bonzo” per “vomitare nuove accuse” contro i compagni; invece di entrare nel merito della discussione…

    compagni! propongo una campagna di aiuto per ” bonzo violento”…

  6. TRANI: PRIMO APPUNTAMENTO RIFONDAZIONE PER LA SINISTRA said

    mercoledì 24 settembre 2008 – 18.05.32
    Dal sito internet:http://tranionline.it

    Primo appuntamento per la “Rifondazione per la Sinistra”

    «Con questa prima iniziativa comunichiamo anche la costituzione sul territorio del nord Barese di “Rifondazione per la Sinistra” circolo di Trani»

    «Con la stagione dei congressi delle forze della ex Sinistra Arcobaleno alle spalle, i compagni e le compagne di Rifondazione Comunista che hanno sostenuto la mozione 2, primo firmatario Nichi Vendola, hanno costituito un area politico programmatica dal nome “Rifondazione per la Sinistra”.

    “Rifondazione per la Sinistra” vuole essere un laboratorio e uno spazio comune di confronto a disposizione di chi sente la necessità di ricostruire la sinistra nel paese ed è disposto all’impegno in prima persona. Il nostro Paese e la nostra città hanno bisogno che nasca una nuova Sinistra, unita, aperta, plurale, efficace, in grado di contrastare l’egemonia politico culturale della destra e dare risposte concrete alle esigenze dei lavoratori e dei cittadini.

    Il primo appuntamento è per SABATO 27 SETTEMBRE A ROMA con una grande assemblea aperta, che vedrà la partecipazione di esponenti della sinistra e dei movimenti, presso la festa di “Rifondazione per la Sinistra” al Parco Brin. Anche il circolo di Trani aderirà all’iniziativa con un Pullman che raggiungerà la festa nella giornata di Sabato.

    Con questa prima iniziativa comunichiamo anche la costituzione sul territorio del nord Barese di “Rifondazione per la Sinistra”, ribadendo la necessità a Trani e nella Bat, di accelerare il processo che porta ad aggregare soggetti ed individui in una realtà politica che si riconosca nei valori e negli strumenti della SINISTRA, capace di arginare e contrastare il dilagare di quel “clima” di odio, di esclusione sociale e di intolleranza nelle nostre città e nel Paese.»

    Per contatti, info e prenotazioni per il pullman per Roma:
    prctrani@yahoo.it oppure telefonare al: 392/0391112

  7. mau68- dove è finito l' 11? said

    sembra che anche per la moz 2 di Trani la manifestazione dell’ 11 non esista… insomma tutti ripiegati sul proprio ombelico a smentire subito le parole del “bonzo violento” al #4…

    che siano liberi pensatori ispirati da Zipponi?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: